Cirò Marina

  • Categoria: Destinations

Cirò MarinaNota località balneare della costa ionica Cirò Marina sorge poco distante da Punta Alice, nella provincia di Crotone. Per la limpidità del mare e la bellezza dei paesaggi circostanti Cirò Marina è considerata una meta turistica della Calabria ionica.

L'area del Cirotano è nota anche per gli ottimi vigneti in cui si coltiva il vitigno Gaglioppo da dove si ricava il vino Cirò Doc, uno dei vini più famosi e richiesti della Calabria. Nel territorio sono presenti abbondanti tracce di frequentazione pre-ellenica, e l'area intorno è ricca di tesori architettonici ed archeologici di rara bellezza. 

Serra San Bruno

  • Categoria: Destinations

Serra San BrunoAttraversato dal corso dei fiumi Ancinale e Garusi il paese di Serra San Bruno è adagiato dolcemente tra i monti della Catena delle Serre in un lembo di foresta incontaminata e circondata da un fitto intrico di conifere, tra cui primeggiano gli abeti bianchi, misti a castagni secolari.

Serra San Bruno è ubicata in un luogo ad alto valore storico e religioso, tra i più mistici riscontrabili in Calabria, e forse nell'intero Mezzogiorno d'Italia, sede della prima Certosa in Italia e della seconda d'Europa. 

Longobucco

  • Categoria: Destinations

LongobuccoAbbarbicato ad 850 metri di altitudine lungo i costoni scoscesi del monte Altare, il borgo di Longobucco occupa l'alta valle del fiume Trionto, tra le più selvagge e spettacolari della Sila Greca.

Il territorio impervio era un tempo ricco di miniere di rame e di argento sopratutto, minerali regolarmente estratti sino al XVIII secolo, quando il devastante terremoto del 1783 fece crollare le ricche miniere. Il borgo sembra sospeso in aria tra il mar Ionio ad est, e le alte cime della Sila ad ovest di esso, circondato da una natura rigogliosa quanto selvaggia.

Zambrone

  • Categoria: Destinations

ZambroneSituata a metà strada fra Tropea e Vibo Valentia, pochi km più a nord del promontorio di Capo Vaticano, sorge Zambrone, altra splendida località turistica della costa tirrenica calabrese, nel bel mezzo della fortunata Costa degli Dei.

Il piccolo centro di Zambrone, oltre alle tipiche spiagge bianche dai fondali turchesi, è dotato di strutture turistiche di buon livello, nonchè dell'unico acquapark della provincia di Vibo Valentia. Le origini del villaggio non sono propriamente note e documentate, alcune notizie storiche danno la fondazione fin dal 1300, quando gli abitanti di San Giovannello, incalzati dai pirati costruirono un nuovo centro nella attuale posizione.

Roccella Ionica

  • Categoria: Destinations

Roccella IonicaAdagiata sulle sponde del mar Ionio con alle spalle le irte colline dell'entroterra della Locride sorge Roccella Ionica, località con 6.700 abitanti ricadente nella provincia di Reggio Calabria. Il mare limpido e cristallino tipico della Riviera dei Gelsomini e le lunghe e pulite spiagge bianche ne fanno una delle migliori mete balneari di tutta la regione.

Dieci anni consecutivi Bandiera Blu della Fee (Fondazione per l'Educazione Ambientale) e 4 vele su 5 assegnate da Legambiente confermano la qualità dei servizi turistici offerti a Roccella Ionica. Le origini di Roccella si confondono con quelle della Magna Grecia, il borgo sarebbe secondo alcuni studiosi l'antica Amphisya ricordata da Ovidio.

Diamante

  • Categoria: Destinations

DiamantePosta in posizione centrale rispetto la lunga Riviera dei Cedri che bagna le coste dell'Alto Tirreno calabrese, Diamante è una nota e frequentata località balneare.

La posizione geografica, i suoi circa otto chilometri di spiaggia dalle variegate combinazioni di sabbia e di colore, nonché il mare cristallino ed i fondali sempre diversi, ne fanno una delle mete turistiche più famose della Calabria, nota anche per il rinomato Peperoncino Jazz Festival, kermesse musicale itinerante che si disputa nelle più belle località marinare della Calabria. 

Stilo

  • Categoria: Destinations

StiloBorgo noto per aver dato i natali al filosofo Tommaso Campanella ed al pittore Francesco Cozza, Stilo sorge a 386 metri di altitudine ai piedi del monte Consolino, sul versante ionico della Catena delle Serre.

La sua fondazione si deve agli abitanti dell'antica colonia greca di Kaulonia, distrutta da Dionigi di Siracusa nel 389 a.C. che cercarono rifugio sulle colline prospicienti il mare a ridosso dell'ampia valle dello Stilaro. Ma le fortune di Stilo cominciarono nel VII secolo con l'arrivo dei bizantini, che per la sua posizione geografica a dominio della Valle dello Stilaro, la fortificarono facendone un centro importante.

Squillace

  • Categoria: Destinations

SquillaceCome la gran parte dei borghi antichi sorti in epoca medievale sul versante orientale della Catena delle Serre, anche Squillace è stata fondata dagli abitanti del litorale ionico, messi in fuga dalle continue invasioni dei saraceni.

Posta a 344 metri di altitudine a dominio dell'omonimo golfo, Squillace è una graziosa località calabrese che conserva antiche preziose testimonianze d'arte e del suo passato. Il borgo nacque nel VI secolo d.C. fondato dalla popolazione della cittadina di Scolacium assalita e ripetutamente saccheggiata dalle scorrerie dei saraceni.

Antonimina

  • Categoria: Destinations

AntoniminaAdagiato lungo le impervie ed argillose colline della Locride, sul versante orientale del Massiccio dell'Aspromonte, sorge il paese di Antonimina. La località, famosa per le Acque Sante Locresi che hanno dato vita alle Terme di Antonimina, è posta a 327 metri di altitudine alle falde del vulcano inattivo chiamato Tre Pizzi per la particolare forma della sua cima a tre punte. 

Il piccolo borgo di Antonimina è circondato da boschi di querce secolari e uliveti famosi, dai quali si estrae un olio considerato tra i migliori extravergine di tutta la Calabria. Il paese di Antonimina sorge a circa 9 chilometri da Locri quindi dal mar Ionio, divenuta località termale grazie allo sfruttamento delle acque sulfuree e clorurate che sgorgano a pochi passi dall'abitato.

Civita

  • Categoria: Destinations

CivitaPorta d'accesso privilegiata al meraviglioso Parco Nazionale del Pollino, il piccolo borgo di Civita sorge a 450 metri di altitudine lungo la destra orografica del torrente Raganello, alle falde meridionale del massiccio montuoso.

La storia di Civita s'intreccia con le vicende di un gruppo di esuli albanesi, guidati dall'eroe nazionale Skanderberg, al quale Ferrante d'Aragona concesse nel 1467 in feudo una vecchia contrada distrutta dai saraceni qualche secolo prima. La contrada venne quindi ripopolata dagli esuli albanesi che le diedero il nome di Civita, usato per indicari i vecchi centri distrutti e riedificati.

CalabriaTours.Org | Casa Vacanze in Calabria.
Una guida turistica utile per organizzare vacanze, viaggi, escursioni, visite guidate e per trovare hotel, b&b, case e appartamenti in Calabria.

 

Questo sito non è un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001. Ogni riproduzione non autorizzata dei contenuti costituisce una violazione della legge sul Copyright. L'utente è tenuto a leggere il disclaimer sotto riportato.

Legal | Privacy | Copyright | Cookie | Sitemap