Spezzano Albanese

  • Published in Destinations

Spezzano AlbaneseUbicata a 320 metri di altitudine, quasi in posizione centrale nell'ampia Piana di Sibari, Spezzano Albanese è una piccola località della provincia di Cosenza.

Il borgo di origine albanese si trova sopra un colle lungo la valle del fiume Crati, che verso est si apre nell'ampia Piana di Sibari, mentre a nord, ad ovest e ad est è circondato dalle alte vette rispettivamente del Pollino, Pellegrino e Sila. Insieme ai paesi di San Demetrio Corone e Santa Sofia d'Epito, Spezzano Albanese è una delle più note comunità arbereshe della Sila Greca.

Spezzano Albanese deve il suo nome ad un gruppo di profughi provenienti dall'Albania che nel XV secolo fuggirono le persecuzioni turche, riparando tra le colline della Calabria ionica. Il centro era già abitato, forse di origini antichissime, ma l'attuale nome fu dato dai profughi albanesi che portarono in Calabria le tradizioni arbereshe.

Spezzano Albanese fa parte di quel gruppo di paesi della provincia di Cosenza, adagiati sulle colline frapposte tra il Massicico del Pollino a nord e la Piana di Sibari a sud, colonizzati nel XV secolo da profughi albanesi che oggi ne perpetuano i costumi e per questo definiti arbereshe.

A Spezzano Albanese il lunedì di Pasqua si arava l'orto della Madonna delle Grazie, mentre nel vicino rione la sera si accende un falò devozionale. Il martedì dopo Pasqua si svolge la festa patronale con fiera, messa e processione della Madonna delle Grazie. Suggestivo e folcloristico è anche il carnevale di Spezzano Albanese, in cui si tiene la corsa dei cavalli in costume cavalleresco, che vagamente ricorda il palio. In onore di San Giuseppe, la sera della vigilia, si accendono i falò nei vari rioni del paese e si è soliti offrire ai visitatori pasta e ceci e con dell'ottimo vino locale.

Ma Spezzano Albanese offre anche importanti reperti storici ed archeologici, come la pregevole necropoli di Torre Mordillo, di origine preellenica risalente al IX secolo a.C. con tombe di rito a inumazione. In pochi minuti di auto possono essere visitate le vicine città di Rossano con il suo patrimonio architettonico e Sibari con gli scavi del Parco Archeologico e gli splendidi reperti del nuovo Museo Archeologico della Sibaritide.

Pochi km più a nord dell'abitato si trova l'impianto termale di Spezzano Terme, le cui acque sulfuree salso-bromo-iodiche della Fonte Thurio svolgono spiccata attività antinfiammatoria e sono indicate per la cura delle malattie rinologiche. La sorgente Acqua delle Grazie, invece è un'acqua cloruro - sodica - ipotonica, particolarmente indicata per le malattie dell'apparato digerente.

Tagged under: zone termali sibaritide

CalabriaTours.Org | Casa Vacanze in Calabria.
Una guida turistica utile per organizzare vacanze, viaggi, escursioni, visite guidate e per trovare hotel, b&b, case e appartamenti in Calabria.

 

Questo sito non è un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001. Ogni riproduzione non autorizzata dei contenuti costituisce una violazione della legge sul Copyright. L'utente è tenuto a leggere il disclaimer sotto riportato.

Legal | Privacy | Copyright | Cookie | Sitemap