Santa Severina

  • Published in Destinations

Santa SeverinaTra i borghi antichi più interessanti della Calabria, nonchè vero e proprio scrigno di tesori architettonici del periodo bizantino-normanno, Santa Severina sorge sopra uno spuntone roccioso a 350 metri di altitudine, nella bassa valle del fiume Neto.

Il borgo dista soli 26 km dalla città di Crotone, ed oltre al restaurato castello normanno ed alle immancabili chiese bizantine, il suo centro storico mostra il passaggio architettonico dal periodo normanno a quello bizantino. Santa Severina è di certo una delle perle artistiche della Calabria, meta ogni anno di numerosi turisti e visite guidate.

Molti storici antichi, come Teocrito e Stefano di Bisanzio, identificano l'attuale borgo di Santa Severina con l'antico centro di Siberene, fondato dagli enotri nel II millennio a.C.

Entrato certamente in orbita crotoniate durante il periodo della colonizzazione achea, il piccolo centro abitato passò sotto il controllo dei romani. Non si hanno notizie certe del periodo enotro, greco e romano, anche se gli ultimi ritrovamenti archeologici avvenuti nel castello e nelle zone limitrofe evidenziano l'esistenza di un florido centro abitato.

Ma fu comunque con il dominio bizantino che l'antica Siberene divenne un centro di grande importanza, specie in ambito religioso. Fu eletta infatti a Metropolia verso la fine del IX secolo. Secondo una tradizione ormai accreditata diede anche i natali a papa Zaccaria, pontefice dal 741 al 752.

Tra gli edifici antichi di Santa Severina segnaliamo la Cattredrale, eretta da Ruggero di Stefanunzia tra il 1275 e il 1295. Dell'originaria costruzione rimane solo il portale, mentre il resto risale alla risistemazione dell'edificio sacro curata dall'arcivescovo Carlo Berlingeri sul finire del XVII secolo. Addossato alla Cattedrale vi è il piccolo Battistero Bizantino, risalente al X secolo, il Battistero è la testimonianza più interessante del passato bizantino di Santa Severina. Solo la Cattolica di Stilo offre, in Calabria, un simile esempio di monumento bizantino anteriore all'anno Mille, conservato in maniera pressocché perfetta.

La chiesetta di Santa Filomena è un altro piccolo gioiello di Santa Severina. Ricostruita nel XII secolo dai normanni, sopra un precedente impianto bizantino del quale ancora oggi conserva la mirabile cupoletta restaurata. Il monumento più noto di Santa Severina è comunque il castello normanno, edificato dal re Roberto il Guiscardo nel XI secolo sopra una preesistente fortificazione bizantina.

Il monumentale castello oggi è sede di un museo in cui sono esposti i reperti degli scavi e altri materiali e collezioni archeologiche provenienti dal territorio limitrofo. Il castello ospita il Centro Documentazione Studi Castelli e Fortificazioni Calabresi oltre a mostre d'arte, esposizioni e concerti. Da segnalare infine il Museo Diocesano di Santa Severina che ospita importanti reliquie storiche del papato di Zaccaria e della storia della Chiesa Cattolica.

CalabriaTours.Org | Casa Vacanze in Calabria.
Una guida turistica utile per organizzare vacanze, viaggi, escursioni, visite guidate e per trovare hotel, b&b, case e appartamenti in Calabria.

 

Questo sito non è un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001. Ogni riproduzione non autorizzata dei contenuti costituisce una violazione della legge sul Copyright. L'utente è tenuto a leggere il disclaimer sotto riportato.

Legal | Privacy | Copyright | Cookie | Sitemap