Chiesa S. Maria della Consolazione

  • Published in Heritage

S. Maria della ConsolazioneTra le chiese più interessanti del XIV secolo, edificata nel borgo di Altomonte in piena epoca angioina, la chiesa di Santa Maria della Consolazione rappresenta il massimo esempio di architettura sacra gotico-angioina presente in Calabria.

La chiesa venne costruita sopra i ruderi della precedente chiesa normanna di Santa Maria dei Franchi, fondata quest'ultima intorno all'anno 1052. Nata dal desiderio di Filippo di Sangineto conte di Altomonte e Corigliano nonchè barone di Sangineto, la chiesa di Santa Maria della Consolazione sovrasta la piazza principale.

La volontà di edificare una chiesa fin dal 1336 è testimoniata da un'iscrizione in latino, incisa sull'originaria campana di bronzo: «Nell'anno del Signore 1336 mentre governava il signore nostro Filippo Sangineto, nel diciannovesimo anno del suo domino, Cosma De Laurino mi costruì». In quegli anni Filippo, mentre si trovava in Provenza, ebbe l'occasione di incontrare Papa Clemente VI, prigioniero ad Avignone.

Dal Papa riuscì a ottenere nel 1342, con due distinte bolle, il permesso di costruire la chiesa ad Altomonte e di dedicarla a Santa Maria della Consolazione. Filippo ottene anche il diritto di patronato sulla stessa e una speciale indulgenza a chiunque la visitava. Formata da un'unica navata, di considerevole lunghezza, con pianta a croce latina, la chiesa di Santa Maria della Consolazione presenta due cappelle laterali di fianco al coro.

Queste ricevono luce da due bifore, mentre il coro è illuminato da due finestre circolari e da una grande trifora. Il soffitto dell'alta navata centrale, a capriate, si discosta dalla copertura con volte a crociera presente in altre parti della chiesa. Bellissimo infine appare il grande rosone centrale posto sul portale della chiesa formato di gigli angioini, che impone la sua mole.

Nel corso dei secoli i frati Domenicani presenti ad Altomonte la trasformarono in stile barocco, secondo la moda dell'epoca, e soltanto con gli ultimi restauri, il tempio è tornato all'antica austerità dello stile gotico. Nella chiesa di Santa Maria della Consolazione di Altomonte, molti sono i reperti di epoca barocca, tra cui l'altare di San Michele Arcangelo in legno dorato e pregevoli policromie, resti di stucchi nella cappella adiacente la torre campanara; colonne e fregi in legno dorato ora in bella mostra nelle sale del Museo Civico di Altomonte, e l'altare maggiore in marmi policromi.

Tagged under: chiese

CalabriaTours.Org | Casa Vacanze in Calabria.
Una guida turistica utile per organizzare vacanze, viaggi, escursioni, visite guidate e per trovare hotel, b&b, case e appartamenti in Calabria.

 

Questo sito non è un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001. Ogni riproduzione non autorizzata dei contenuti costituisce una violazione della legge sul Copyright. L'utente è tenuto a leggere il disclaimer sotto riportato.

Legal | Privacy | Copyright | Cookie | Sitemap