alto tirreno

Dalla Riviera dei Cedri al Pellegrino: L'Alto Tirreno Cosentino

Quell'area geografica che rappresenta il quadrante nord-occidentale della Calabria, compresa tra la Riviera dei Cedri e i monti del Massiccio del Pellegrino, è definita Alto Tirreno Cosentino. La zona risulta abitata da tempi remoti come attestano i graffiti ritrovati nella Grotta del Romito. Tra le località più note Scalea, San Nicola Arcella, Praia a Mare e Diamante. L'area coincide con i limiti occidentali del Parco Nazionale del Pollino.

  • Castello di Belvedere Marittimo

    Castello di Belvedere MarittimoTra i castelli più belli e meglio conservati della Calabria, il castello di Belvedere Marittimo, altrimenti detto del Principe, fu costruito nella seconda metà del XI secolo per volere di Ruggiero il Normanno.

    In origine la sua dimensione doveva essere limitata e, probabilmente si sviluppò intorno ad un preesistente castrum bizantino. Solo successivamente il castello venne adibito a dimora stabile dei signori locali succedutisi nel feudo di Belvedere Marittimo. Divenuto e adibito quindi a residenza, prese il nome di castello del Principe. Nel corso dei secoli molte famiglie nobili si successero nel possesso del maniero.

  • Cedro

    CedroChiamato botanicamente Citrus Medica, il cedro è un agrume della famiglia delle Rutaceae, il cui nome derivato dal latino citrus, è fuorviante poichè coincide con la traduzione di cedrus, nome dato invece alla conifera del Libano, famosa per aver fornito il legname per tante navi antiche.

    Il Cedro di Calabria è coltivato nel tratto di costa tirrenica cosentina, tra i comuni di Tortora e Diamante, chiamata Riviera dei Cedri. E' qui che trova il suo habitat naturale grazie ad un microclima caratterizzato da temperature miti tutto l'anno, senza particolari escursioni termiche. Infatti il cedro è una pianta mediterranea che mal sopporta i venti freddi provenienti da nord e temperature sotto i 5 gradi.

  • Diamante

    DiamantePosta in posizione centrale rispetto la lunga Riviera dei Cedri che bagna le coste dell'Alto Tirreno calabrese, Diamante è una nota e frequentata località balneare.

    La posizione geografica, i suoi circa otto chilometri di spiaggia dalle variegate combinazioni di sabbia e di colore, nonché il mare cristallino ed i fondali sempre diversi, ne fanno una delle mete turistiche più famose della Calabria, nota anche per il rinomato Peperoncino Jazz Festival, kermesse musicale itinerante che si disputa nelle più belle località marinare della Calabria. 

  • Grand Hotel De Rose

    grand hotel de roseStruttura elegante dotata di spiaggia privata, immerso nel verde delle palme tropicali della Riviera dei Cedri, il Grand Hotel De Rose è affacciato sul mare della baia di Scalea in Calabria.

    Inserito nello splendido panorama che lo circonda l'hotel mette a disposizione degli ospiti una piscina di forma irregolare dotata di vasca idromassaggio, la spiaggia privata, camere con connessione wi-fi e il parcheggio privato. L'hotel dista pochi km dalle principali località turistiche della Riviera dei Cedri, tra cui Scalea, Praia a Mare e Diamante

  • Grand Hotel San Michele

    grand hotel san micheleSenza dubbio tra gli hotel più raffinati ed eleganti della Calabria, il Grand Hotel San Michele sorge sopra un pianoro che termina con una scogliera alta 120 metri a picco sul mare nei dintorni di Cetraro.

    Luogo in cui la brezza del mare sottostante si unisce alla fitta vegetazione delle colline che si alzano subito per raggiungere in pochi km le basse vette della Catena Paolana. Il Grand Hotel San Michele si trova a Cetraro, a metà strada tre le località balneari di Paola e Belvedere Marittimo, nel tratto di mare chiamato Riviera dei Cedri e poco distante dalle più famose località di Diamante, Praia a Mare e Scalea. 

  • Grotta del Romito

    Sito della Grotta del RomitoSito archeologico di assoluto rilievo, risalente al Paleolitico superiore, la Grotta del Romito contiene evidenti e abbondanti tracce di frequentazione umana, nonché tra le maggiori testimonianze dell'arte preistorica in Italia, tra le più antiche d'Europa.

    Il sito si trova in località Nuppolara in agro del Comune di Papasidero, a 296 metri di quota tra gli anfratti della scoscesa Valle del Lao. L'area archeologica ricade nella superficie del grande Parco Nazionale del Pollino, venne individuata nel 1961 regalando preziose informazioni circa la vita preistorica dell'homo sapiens. All'interno della Grotta del Romito, scavata nella roccia calcarea per 20 metri di profondità, è stato rinvenuto nel 1961 un graffito raffigurante due bovidi (Bos primigenius) che gli esperti di paleontologia fanno risalire al Paleolitico superiore, circa 16 mila anni fa.

  • Il Cormorano Exclusive Club & Spa

    hotel il cormorano clubIl Cormorano Exclusive Club & Spa è un esclusivo resort 4 stelle a pochi passi dal mare, le sue architetture di stile moderno racchiudono le 124 camere curate nei minimi dettagli.

    Il Cormorano Club & Spa si trova nel comune di Grisolia a 500 metri dalla costa. La struttura dista pochi km dalle principali località turistiche della Riviera dei Cedri, il tratto di mare corrispondente all'Alto Tirreno cosentino. Bastano 3 km per raggiungere Santa Maria del Cedro, 4 km per l'isola di Cirella, 8 km per Diamante, 9 km per Scalea e 16 km per Belvedere Marittimo. 

  • La Felce Imperial Hotel

    la felce imperial hotelSituato sopra le colline che digradano dolcemente sul mare, a ridosso del paese di Diamante, La Felce Imperial Hotel è un raffinato albergo 4 stelle che sorge su uno dei tratti più suggestivi della Riviera dei Cedri, litorale dell'Alto Tirreno cosentino.

    La sua ubicazione esalta tutte le peculiarità di questa zona costiera della Calabria e cioè la strettissima vicinanza del mare con le sue assolate spiagge, alla mezza collina, che si erge subito verso levante fino poi a raggiungere le alte vette del romito Massiccio del Pellegrino, uno dei posti più incantevoli della Calabria e del Meridione d'Italia. 

  • Papasidero

    PapasideroAbbarbicato su di uno sperone roccioso del monte Ciagola sulla riva sinistra del fiume Lao, Papasidero è un piccolo paesino collinare incastonato splendidamente tra i monti e le gole del Massiccio del Pellegrino.

    Posto a 210 metri di altitudine a pochi passi dalla valle del Mercure, centro prediletto dell'ascetismo basiliano, Papasidero deve il suo nome ad un monaco igumeno orientale, capo di una delle tante comunità religiose che popolavano la valle. Papasidero conserva tracce dell'uomo risalenti al Paleolitico superiore, attestati dai rinvenimenti effettuati nella famosa Grotta del Romito, a pochi chilometri più a nord dell'abitato.

  • Praia a Mare

    Praia a MarePosta all'estremo nord della Calabria quasi ai confini con la Basilicata, la cittadina di Praia a Mare è divenuta negli ultimi anni tra le località balneari più rinomate della Riviera dei Cedri, nell'alto Tirreno cosentino.

    Praia ottenne solo nel 1928 l'autonomia amministrativa e il distacco dal comune di Aieta a cui sino ad allora apparteneva con il nome di Praia di Aieta. Le ricerche archeologiche a partire dal 1957 hanno fatto luce sulla presenza di insediamenti abitativi nell'area a monte dell'attuale Praia a Mare, che risalgono a circa 12 mila anni prima di Cristo.

CalabriaTours.Org | Casa Vacanze in Calabria.
Una guida turistica utile per organizzare vacanze, viaggi, escursioni, visite guidate e per trovare hotel, b&b, case e appartamenti in Calabria.

 

Questo sito non è un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001. Ogni riproduzione non autorizzata dei contenuti costituisce una violazione della legge sul Copyright. L'utente è tenuto a leggere il disclaimer sotto riportato.

Legal | Privacy | Copyright | Cookie | Sitemap