Filolao di Crotone

  • Categoria: History

Filolao di CrotoneNon ancora accertate in maniera univoca le origini di Filolao, medico e filosofo del V secolo a.C. al quale si deve il grande merito di aver divulgato i concetti filosofici della dottrina pitagorica.

Di certo Filolao compare tra i rifugiati a Tebe sfuggiti alla seconda persecuzione anti-pitagorica condotta nell'antica Kroton da una nuova e feroce classe dirigente, avversa alla politica classista ed aristocratica dei pitagorici. Diogene Laerzio afferma senza dubbio alcuno, che Filolao è medico e filosofo nato a Crotone, mentre altre fonti storiche lo riferiscono proveniente da Taranto.

Terina

  • Categoria: History

TerinaCome per la città di Temesa, anche per la colonia crotoniate di Terina ancora non esiste certezza assoluta sulla sua reale ubicazione. Verosimilmente Terina è stata colonia fondata dalla città di Kroton tra il VI ed il V secolo a.C. alla foce del fiume Lameto sul mar Tirreno.

Insieme alla città di Skylletion, affacciata sul mar Ionio, doveva garantire il controllo dell'istmo di Marcellinara, permettendo ai crotoniati un facile e repentino spostamento da una costa all'altra. 

Temesa

  • Categoria: History

TemesaLa localizzazione dell'antica città di Temesa non è stata ancora definita in maniera certa ed univoca, gli studiosi sono incerti sopratutto a causa dei recenti rinvenimenti che metterebbero in discussione le deduzioni sin qui ottenute.

Gli ultimi scavi archeologici del biennio 2005-2007 hanno rinvenuto in località Campora San Giovanni, frazione del comune di Amantea, i resti di due necropoli e di un antico heraion, cioè un luogo di culto, che farebbe propendere per una definitiva localizzazione. Mentre perde valore la prima ipotesi che voleva la città di Temesa situata in una località del comune di Nocera Terinese posta alla confluenza dei fiumi Savuto e Grande.

Hipponion

  • Categoria: History

HipponionA quattro km dalla costa, su una piccola altura posta a poco meno di 500 metri sul livello del mare, coperti dal moderno abitato di Vibo Valentia, si trovano i resti dell'antica colonia locrese di Hipponion, costruita in prossimità di un precedente centro indigeno chiamato Veipo.

Hipponion fu colonia di Locri Epizefiri fondata sul finire del VII secolo a.C. insieme a Medma, per acquisire nuove terre coltivabili ed assicurarsi uno sbocco commerciale sul Tirreno. Più che di una vera e propria dipendenza o sottomissione, quella tra Hipponion e Locri Epizefiri era una forma di sovrintendenza commerciale e forse tributaria.

Miscello di Ripe

  • Categoria: History

Miscello di RipeTra gli ecisti fondatori delle antiche colonie della Magna Grecia, il gobbo Miscello, acheo di famiglia nobile proveniente dall'isola di Rhypai, è certamente la figura più interessante e bistrattata.

La sua storia si lega alla fondazione dell'antica Kroton, avvenuta intorno al 709/710 a.C. sulle sponde del fiume Esaro, di cui lo stesso Miscello diviene ecista, cioè capo fondatore. Dai racconti puntuali degli storici dell'antica Grecia, come Diodoro Siculo, Dionigi di Alicarnasso e Strabone, si traccia un quadro completo del contesto storico e mitologico della fondazione dell'antica Kroton e delle vicessitudini del gobbo Miscello.

Rhegion

  • Categoria: History

RhegionL'antica Rhegion sorgeva sulla riva destra dell'Apsias, l'attuale Calcopinace in una posizione strategica che, assieme alla città di Zancle, odierna Messina, doveva assicurare il controllo dello Stretto, un passaggio obbligato nelle principali rotte commerciali del Mediterraneo antico.

Secondo Tucidide l'antica Rhegion venne fondata in un periodo compreso tra il 730-720 a.C. da coloni di origine calcidese con l'appoggio di alcuni nobili messeni. Le fonti a proposito ricordano due ecisti fondatori : Artimedes di Calcide, che fondò Rhegion, e Antimnestos di Zancle che fondò la dirimpettaia colonia di Zancle. Sempre Tucidide narra del ruolo decisivo avuto dall'oracolo di Apollo a Delfi nella fondazione delle due città sullo Stretto.

Democede di Crotone

  • Categoria: History

Democede di CrotoneNella Kroton del VI secolo a.C. nacque Democede, figlio di Callifonte rinomato medico crotoniate. Gli attriti tra padre e figlio indussero il giovane Democede a lasciare la città natia per per andare a svolgere la professione medica nelle città della Grecia d'Oriente.

Di certo il continuo girovagare del medico crotoniate giovò alla sua tecnica medica, così come alla sua notorietà. "Democede è medico di professione, il più abile nella sua arte a quei tempi" così lo descrisse Erodoto nel terzo libro delle Storie, riconoscendogli un primato ed una fama guadagnate sul campo, e sopratutto nelle corti dei potenti re del Mediterraneo.

Monetazione Achea

  • Categoria: History

Monetazione AcheaDai rinvenimenti archeologici sin qui realizzati nelle diverse colonie italiote, si ricava che l'introduzione della monetazione in Magna Grecia, cioè del conio ed uso di monete in metallo per gli scambi al dettaglio, risale al VI secolo a.C.

Nello specifico le prime monete apparse sono state quelle coniate dalle colonie achee di Sybaris, Kroton e Kaulonia. Indubbiamente l'uso della monetazione deriva dalle città greche della Calcidia e della Eubea, che già nel VII secolo a.C. coniavano stateri d'argento con la tecnica del rovescio incuso (stampo di unica immagine a rilievo su un verso e incuso sul rovescio).

Scuola Pitagorica

  • Categoria: History

Scuola PitagoricaQuando Pitagora di Samo giunse a Crotone intorno al 534 a.C trovò una città ricca e potente, ma moralmente frustrata per la cocente sconfitta subita contro la città di Locri Epizefiri nella famosa ed infausta battaglia del fiume Sagra, che ne bloccò l'espansione territoriale a sud.

Il filosofo samio subito fu stimato dai crotoniati che lo descrivevano come uomo gentile, sobrio e raffinato, con parlare elegante e con uno spiccatissimo senso dell'osservazione. Nella Kroton del VI secolo a.C il Pitagora trovò la già celebre scuola ginnica crotoniate, e l'altrettanto nota scuola medica di Alcmeone.

Metauros

  • Categoria: History

MetaurosNell'ampia piana di Gioia Tauro, sulla riva destra del fiume Metauro insistono i resti archeologici dell'antica colonia di Metauros, fondata quasi certamente dai calcidesi di Zancle, odierna Messina.

Sul finire del VII secolo a.C. si rese infatti necessario stabilire il confine tra i territori che Locri Epizefiri aveva conquistato sul Tirreno, e quelli della colonia di Rhegion, anch'essa fondata dai calcidesi nello stesso periodo di Zancle. Invero le notizie storiche sulla fondazione di Metauros sono abbastanza scarse, ma dai recenti scavi archeologici, riferiti alla necropoli, sembrerebbero confermare l'origine zanclea della colonia.

CalabriaTours.Org | Casa Vacanze in Calabria.
Una guida turistica utile per organizzare vacanze, viaggi, escursioni, visite guidate e per trovare hotel, b&b, case e appartamenti in Calabria.

 

Questo sito non è un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001. Ogni riproduzione non autorizzata dei contenuti costituisce una violazione della legge sul Copyright. L'utente è tenuto a leggere il disclaimer sotto riportato.

Legal | Privacy | Copyright | Cookie | Sitemap