Catanzaro

  • Categoria: Destinations

CatanzaroCapoluogo dell'omonima provincia e della regione, con oltre 90 mila abitanti Catanzaro è la seconda città della Calabria. L'area urbana si estende intorno il centro principale e conta circa 150 mila abitanti.

Ubicata a 320 metri di quota sopra uno sperone roccioso dell'Istmo di Marcellinara, Catanzaro è conosciuta come la "Città tra i due Mari", posta ovvero lungo la striscia di terra più stretta d'Italia, dove soli 30 km separano il mar Ionio dal mar Tirreno. Insediamenti umani riferiti all'epoca del Ferro lungo la Valle del Corace sono rinvenuti nei recenti scavi nell'area di Germaneto, ad ovest di Catanzaro.

Civita

  • Categoria: Destinations

CivitaPorta d'accesso privilegiata al meraviglioso Parco Nazionale del Pollino, il piccolo borgo di Civita sorge a 450 metri di altitudine lungo la destra orografica del torrente Raganello, alle falde meridionale del massiccio montuoso.

La storia di Civita s'intreccia con le vicende di un gruppo di esuli albanesi, guidati dall'eroe nazionale Skanderberg, al quale Ferrante d'Aragona concesse nel 1467 in feudo una vecchia contrada distrutta dai saraceni qualche secolo prima. La contrada venne quindi ripopolata dagli esuli albanesi che le diedero il nome di Civita, usato per indicari i vecchi centri distrutti e riedificati.

San Demetrio Corone

  • Categoria: Destinations

San Demetrio CoronePosto a 521 metri di altitudine sul versante orientale della Sila Greca, così definita per essere stata soggetta agli influssi culturali di monaci e popolazioni orientali, il paese di San Demetrio Corone è sede del famoso Collegio Italo-Albanese di Sant'Adriano.

Dalle alture del paese si gode una splendida vista su tutta la Piana di Sibari e la bassa valle del fiume Crati, fino ad intravvedere le alte vette del Massiccio del Pollino a nord, ed il mare Ionio verso est. La nascita del paese di San Demetrio Corone è legata all'antica Abbazia di Sant'Adriano edificata nel X secolo d.C. da San Nilo, monaco orientale dedito all'ascetismo.

Cassano allo Ionio

  • Categoria: Destinations

Cassano allo IonioAdagiata a 250 metri di altitudine sulle pendici meridionali del Massiccio del Pollino a ridosso della Piana di Sibari, Cassano allo Ionio è una località turistica della Calabria, rinomata per le Terme Sibarite che sorgono sul suo territorio.

Cassano allo Ionio è conosciuta anche e sopratutto per la sua frazione Sibari, dove in epoca arcaica sorgeva l'opulenta colonia achea di Sybaris, distrutta dai crotoniati nel 510 a.C. e riedificata dagli ateniesi col nome di Thourioi. La frazione Sibari Marina, una delle località balneari più frequentate della Calabria si trova al centro del tratto litoraneo chiamato Costa degli Achei.

Corigliano Calabro

  • Categoria: Destinations

Corigliano CalabroPopoloso comune del cosentino con oltre 40 mila abitanti, il borgo medievale di Corigliano Calabro sorge a 240 metri di altitudine arroccato sopra uno sperone roccioso a guardia della Sibaritide.

Le origini del borgo sarebbero da riportare all'epoca dell'incursione araba del 977 da parte dell'emiro di Palermo, al Quasim, quando alcuni abitanti dei villaggi costieri si ripararono in luoghi più elevati, determinando lo sviluppo del piccolo villaggio di Corellianum. Il borgo prese impulso il secolo successivo con l'arrivo dei Normanni in Calabria, e la costruzione del Castello voluto da Roberto il Guiscardo nel 1073. Il centro abitato prende forma intorno al maniero posto a difesa dei territori della Piana di Sibari.

Cariati

  • Categoria: Destinations

CariatiSulla sinistra orografica del fiume Nicà pochi km più a nord della sua foce, sorge il borgo marinaro di Cariati, nota località balneare della costa ionica calabrese.

Il paese conta 8.600 abitanti residenti e rappresenta e presenta il borgo medievale arroccato sopra un'altura a picco sul mare. La zona marina, tagliata a due dalla Statale 106 Ionica è più vasta e popolata. Il mare limpido e la spiaggia pulita hanno regalato a Cariati la Bandiera Blu di Legambiente per diversi anni consecutivi.

Bivongi

  • Categoria: Destinations

BivongiIl piccolo borgo di Bivongi sorge a 270 metri d'altezza ai piedi del monte Consolino, sul versante orientale della catena montuosa delle Serre calabresi.

Bivongi sorge nella valle del torrente Stilaro, denominata anche Valle Bizantina perchè tutti i paesi che si affacciano su essa, Bivongi appunto, Monasterace e Stilo, conservano forme architettoniche di chiara derivazione bizantina. Il borgo di Bivongi è anche nota per la produzione dell'omonimo vino, tra i migliori vini Doc della Calabria. 

Acquappesa

  • Categoria: Destinations

AcquappesaAcquappesa è la località di turismo termale più famosa della Calabria e del meridione d'Italia, grazie alla presenza su di una parte del territorio delle famose Terme Luigiane che divide con il limitrofo comune di Guardia Piemontese.

Il territorio del comune di Acquappesa si sviluppa in ripida salita verso le montagne della Catena Paolana calabrese, che per loro natura si gettano improvvise e ripide sulla costa tirrenica. Questa caratteristica del paesaggio rende Acquappesa un'ottima meta sia per il turismo escursionistico, che per il turismo termale, comunque da sempre principale vocazione del paese.

Amantea

  • Categoria: Destinations

AmanteaAmantea è una località balneare di oltre 13.000 abitanti della costa tirrenica cosentina. Il comune si estende su di una superficie di 2.800 ettari, attraversato dal torrente Catocastro, che scende dai monti sovrastanti della Catena Costiera.

Il borgo di Amantea deve le sue origini ai bizantini, che dopo aver conquistato la Calabria, edificarono in questi luoghi un castrum di nome Nepetia. Conquistata dagli arabi nel VII secolo, fu ordinata capitale dell'emirato battezzata Al-Mantiah. Nel secolo successivo, ancora i bizantini, guidati da Niceforo Foca riconquistarono la cittadina con lo scorcio di mare, ribattezzandola Amantea.

Praia a Mare

  • Categoria: Destinations

Praia a MarePosta all'estremo nord della Calabria quasi ai confini con la Basilicata, la cittadina di Praia a Mare è divenuta negli ultimi anni tra le località balneari più rinomate della Riviera dei Cedri, nell'alto Tirreno cosentino.

Praia ottenne solo nel 1928 l'autonomia amministrativa e il distacco dal comune di Aieta a cui sino ad allora apparteneva con il nome di Praia di Aieta. Le ricerche archeologiche a partire dal 1957 hanno fatto luce sulla presenza di insediamenti abitativi nell'area a monte dell'attuale Praia a Mare, che risalgono a circa 12 mila anni prima di Cristo.

CalabriaTours.Org | Casa Vacanze in Calabria.
Una guida turistica utile per organizzare vacanze, viaggi, escursioni, visite guidate e per trovare hotel, b&b, case e appartamenti in Calabria.

 

Questo sito non è un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001. Ogni riproduzione non autorizzata dei contenuti costituisce una violazione della legge sul Copyright. L'utente è tenuto a leggere il disclaimer sotto riportato.

Legal | Privacy | Copyright | Cookie | Sitemap