Case Vacanze in Calabria

CalabriaTours
case vacanze in calabria

Parco Archeologico di Sibari

  • Published in Heritage

Parco archeologico di SibariIl Parco Archeologico di Sibari si estende per 168 ettari e si trova al km 25 della strada statale 106 Ionica che l'attraversa tutto in direzione nord-sud.

L'area archeologica si trova sulla riva sinistra del fiume Crati, sotto il livello della faglia acquifera creando grossi problemi dovuti alle infiltrazioni d'acqua che vengono trattate con un complesso sistema a pompe capace di drenare l'acqua ristagna. L'area del Parco Archeologico è interessata dalla sovrapposizione delle tre città susseguitesi: la Sybaris arcaica, Thourioi ricostruita dagli ateniesi nel V secolo a.C. e la romana Copia.

Gli scavi hanno fin ora messo in luce la fase romana della città di Copia più superficiale e consistente. Nella zona denominata Parco del Cavallo, indagata sin dal 1932, è emersa una grande Plateia (strada) lunga 350 metri e larga 13, con direzione nord-sud, e provvista di canalizzazioni laterali, che ne incrocia un'altra in direzione est-ovest larga 7 metri.

Sull'angolo nord-est di tale incrocio sono visibili i resti del teatro romano del I secolo d.C. mentre sugli altri angoli si trovano le terme e le tabernae sempre di epoca romana. Dietro il teatro è stata individuata una grande villa urbana, la domus con pavimenti a mosaico. Da quest'area proviene il recente Toro Cozzante di Thourioi, bronzo del V secolo a.C. esposto nel Museo Archeologico della Sibaritide.

Cinquecento metri più ad est del Parco del Cavallo, andando verso il mare di Sibari, si trova la nuova zona di scavi, interessata dal cosiddetto "scalo di alaggio", cioè uno scalo sul mare adibito alla riparazione e manutenzione delle imbarcazioni, funzione che tenne dal IV al I a.C. Sono emerse altresì resti del grande muro in conglomerato con blocchi di reimpiego relativi al circuito difensivo della città, riferibile certamente alla romana Copia.

Sempre nel Parco del Cavallo, all'interno del Parco Archeologico di Sibari, è stato rinvenuto un intero quartiere artigianale della Sybaris arcaica denominato Parco dei Tori. Il rinvenimento di pozzi e fornaci fa pensare ad una destinazione produttiva di questo quartiere periferico della antica colonia achea, abbondanti sono i materiali ceramici databili tra il VII e VI secolo a.C, mentre i 4 metri di strato alluvionale che ricoprivano il quartiere ha fatto subito pensare alla distruzione del 510 a.C. operata dai crotoniati deviando il corso del fiume Sybaris, l'odierno Coscile.

CalabriaTours.Org | Casa Vacanze in Calabria.
Una guida turistica utile per organizzare vacanze, viaggi, escursioni, visite guidate e per trovare hotel, b&b, case e appartamenti in Calabria.

 

Questo sito non è un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001. Ogni riproduzione non autorizzata dei contenuti costituisce una violazione della legge sul Copyright. L'utente è tenuto a leggere il disclaimer sotto riportato.

Legal | Privacy | Copyright | Cookie | Sitemap